Home / Mare e spiagge / Isole Eolie: cosa vedere
eolie

Isole Eolie: cosa vedere

Questa breve guida è dedicata al meraviglioso arcipelago delle Isole Eolie, luogo da vedere assolutamente se ancora non si ha avuto modo di farlo e per chi invece ci è già stato questa è l’occasione giusta per tornarci.
Vedremo un po’ quali sono i luoghi più belli ed emozionanti, semplicemente imperdibili per qualsiasi turista.
La più grande delle sette isole Eolie è Lipari, quindi solitamente è il punto da cui partono i tour, però è possibile iniziare dall’isola che ci ispira di più.
Lipari è ricca di spiagge mozzafiato come Acquacalda, Pietra Liscia, Porticello, Papesca, Vinci e via così. Ognuna di loro merita di essere visitata: il territorio di Lipari non è molto vasto, pertanto potrete prendervi anche un paio di giorni per girarle tutte.
Oltre alle spiagge non bisogna tralasciare i musei, il più importante è quello situato al castello di Lipari che prende il nome di “Museo regionale Luigi Bernabò Brea”, un famoso archeologo. Questo museo è diviso in diverse sezioni come quella preistorica, quella sulle isole minori, quella di vulcanologia e molte altre.
Altro posto in cui bisogna andare è Salina in cui fu girato il famoso film di Massimo Troisi “Il Postino”, l’ideale sarebbe ripercorrere e osservare tutti quei luoghi che si vedono all’interno delle scene.
Su quest’isola non bisogna tralasciare la spiaggia nera situata nel borgo di Rinella e l’importante Santuario della Madonna del Terzito.
Per chi va matto per le terme o i fanghi ed è sempre alla ricerca di un rimedio contro distorsioni, allergie e artrosi non potrà che amare i fanghi di Vulcano. Un luogo caratterizzato dalle sue colline sulfuree che espellono soffioni caldi. I fanghi di Vulcano si trovano dietro il porto di Levante.
Se invece si cerca una bella escursione il cratere di Vulcano è il posto giusto e non si rimarrà insoddisfatti. Il sentiero da percorrere non è complicato, infatti nel giro di un’ora e poco più si arriva alla vetta, dove si inizierà a sentire il caratteristico odore di zolfo e cenere, si sarà inoltre circondati da stupendi panorami caratterizzati da ginestre, fumarole e lapilli. Ricordati di portare la macchina fotografica, ci saranno infatti molti soggetti interessanti da immortalare. L’escursione parte dal porto di Levante. Ovviamente è consigliato un abbigliamento adatto e bisogna essere abituati a lunghe camminate in montagna.
Arrivando all’isola più piccola delle sette isole Eolie possiamo parlare di Panarea. Quest’isola è definita una delle più belle a livello naturalistico e mondano. Nel primo caso è possibile fare tre distinti percorsi panoramici gestiti dal CAI di Siracusa. Un sentiero in particolare è quello che porta alla vetta dell’Isola, il più facile. Gli altri due percorsi sono molto più complessi ed è sconsigliato percorrerli in solitudine.
Dopo tutti questi consigli sicuramente la voglia di partire è tanta e allora non resta che acquistare il biglietto e mettersi in viaggio.

Check Also

otranto

5 motivi per scegliere Otranto per le vacanze

Che Otranto sia una città ricca d’arte e di varie attrattive culturali e turistiche non ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *