Home / Mete verdi / La città più verde d’Italia
torino

La città più verde d’Italia

La città più verde d’Italia tra le grandi metropoli è indubbiamente Torino. E lo è anche del mondo intero a quanto dichiara una delle università più importanti di Boston come il MIT. Grazie a Treepedia, un sistema rivoluzionario e complesso che rivela la quantità di “verde” presente in una determinata area si è analizzato e si è arrivati alla conclusione che Torino ha un’ottima percentuale di copertura arborea presente in città, ovvero il Green View Index a detta degli americani.

La percentuale in questione è del 16,2 per cento e posiziona Torino al tredicesimo posto tra le città più verdi del mondo, traguardo che la porta di diritto ad essere anche la più verde d’Italia tra le metropoli presenti nella penisola. I dati rispetto alle altre concorrenti italiane sono di gran lunga favorevoli. Basti pensare che su una superficie di circa 130 km quadrati, più di 21 sono occupati da ampie zone pubbliche di verde. Dietro Torino si posiziona Roma con soli 10 km quadrati ed è il risultato migliore che si può trovare dopo il primato del capoluogo piemontese.

Sono diverse, dunque, le aree di verde che si possono trovare visitando la bellissima Torino che conta più di 65000 alberi di diverse tipologie piazzati in tutte le zone di verde presenti in città, contando esclusivamente i viali adibiti per l’occorrenza. Se si tengono in considerazione anche altri ambienti come parchi e giardini pubblici arriviamo ad un numero molto vicino ai 160000 alberi di cui 39 sono monumentali e acquisiscono un valore, oltre che simbolico, anche storico come ad esempio il famosissimo “Nonno di Torino”, ovvero l’albero più vecchio di tutta la città.

Come se non bastasse, le zone adibite al verde contengono altro tipo di vegetazione potendo contare su diverse piante e piantagioni di vario tipo che fanno da cornice agli spazi adibiti, e che insieme ai numerosi alberi contribuiscono a rendere uniche e inimitabili le zone di verde presenti in questo territorio. Oltre le zone di pubblico dominio, hanno contribuito alla bellezza e ad ampliare le zone di verde presenti in questi 130 km quadrati anche le ville extraurbane costruite con l’intento di donare più vegetazione e strutturate in modo tale da dare più importanza all’aspetto legato al verde, piuttosto che all’edificio in sé.

Torino arriva ad avere questo primato indiscusso grazie ad un attento lavoro che vede le sue origini addirittura nell’Ottocento, quando i Savoia cominciarono un processo che poi non ha avuto più fine di riqualificazione urbana, per poi arrivare ai giorni nostri dove questa missione ha continuato ad avere i suoi frutti, offrendo alla città degli ampi spazi verdi, per la maggior parte pubblici e comunali, che hanno fatto in modo di far diventare il prezioso capoluogo piemontese la città più verde d’Italia, e quella che sicuramente ha investito di più in tal senso, rendendo la vita dei propri residenti più agiata e piacevole.

Check Also

laghetti del trentino

Laghetti del Trentino

Il Trentino Alto Adige ha tantissimo da offrire da un punto di vista naturalistico ed ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *