Home / Natura / Trekking all’isola d’Elba

Trekking all’isola d’Elba

Ci sono molte località italiane note soprattutto per il bellissimo mare e le accoglienti spiagge. È il caso dell’Elba, che ogni anno attira frotte di turisti alla ricerca di un lettino e di un ombrellone, su cui sdraiarsi a prendere il sole. Ma l’Elba è molto di più, si tratta infatti di un ecosistema più unico che raro, che offre passeggiate con una visti indimenticabile e la possibilità di passare in pochi attimi dalla spiaggia alla montagna.

Gli itinerari all’Elba

Ormai da decenni l’isola d’Elba attira turisti che desiderano dedicarsi alle più disparate attività all’aria aperta. Il trekking è di certo tra quelle favorite, grazie alla varietà di possibilità disponibili. Se anche tu vuoi organizzare una vacanza di trekking sull’isola, scopri quali sono le escursioni e i tour da fare all’Elba, per partire già con le idee chiare. L’isola non è molto grande, ma lo è abbastanza da necessitare di spostamenti in auto, o anche con i mezzi pubblici disponibili. Il consiglio è comunque quello di arrivare sull’isola con un buon mezzo di trasporto, che ti consenta di muoverti come meglio credi. Anche perché il servizio pubblico non è capillare e costringe forzatamente a seguire orari ben precisi. Gli itinerari più interessanti coinvolgono il Monte Capanne, che si eleva per oltre 1.000 m nella zona ovest dell’isola. Offre molteplici passeggiate, particolarmente coinvolgenti grazie alla ricca flora e al panorama indescrivibile che si può ammirare dalla vetta.

Non solo trekking

L’isola d’Elba è però, come abbiamo già detto, il paradiso per svariati sport, dal kye surf fino alla mountain bike. Gli appassionati di vita all’aria aperta possono quindi sbizzarrirsi, praticando qualsiasi sport preferiscano. L’isola è percorsa da strade, una delle quali la circumnaviga tutta, perfetta per chi ama il ciclismo su strada. È ovviamente importante però fare attenzione al traffico; chi ama la bicicletta dovrebbe prediligere la primavera o l’autunno per una vacanza su due ruote all’Elba. Gli sport acquatici sono particolarmente favoriti, comprese le immersioni e lo snorkeling. I fondali sabbiosi e rocciosi si susseguono, cosa che permette di ammirare una flora e una fauna subacquee da sogno. In alcune zone sembra proprio di trovarsi ai caraibi, a parte l’assenza della barriera corallina.

Organizzarsi al meglio

Prima di partire per l’Elba è importante organizzare ogni giornata, in modo da trovare la località migliore ove soggiornare, ma anche da avere ogni giorno qualcosa da fare all’aria aperta. Gli itinerari sull’isola sono di vario genere, da quelli adatti solo agli esperti di montagna, fino alle facili e agevoli passeggiate, perfette per tutta la famiglia. Il consiglio è anche quello di partire con la corretta attrezzatura. Anche se ci si trova in una zona di mare, non è mai un bene cominciare una passeggiata verso la montagna senza scarpe adeguate, acqua, cibo e abbigliamento comodo. Oggi grazie ai telefoni cellulari chiunque dispone anche di un GPS, che gli permette di verificare subito dove si trova sulla mappa. Nonostante ci si trovi su un’isola è sempre bene saper utilizzare al meglio questi dispositivi, per non perdersi in un bosco popolato dai cinghiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *