Home / Parchi e riserve / Gole del Verdon: itinerari consigliati
gole del verdon

Gole del Verdon: itinerari consigliati

Nella regione francese della Provenza sorge un vero e proprio gioiello naturalistico, le Gorges du Verdon, nel cuore del “Parco Naturale Regionale del Verdon”. Queste gole sono nate grazie alla costante attività erosiva dell’impetuoso fiume Verdon che, nel corso dei millenni, ha eroso per una ventina di km i rilievi calcarei, creando strette gole: il contrasto tra le acque turchesi, la roccia grigia e la ricca vegetazione circostante rende il paesaggio davvero spettacolare.

Come arrivare

La zona dove sorgono le gole è facilmente raggiungibile da Nizza: dalla soleggiata cittadina sulla Costa Azzurra si attraversa la bella Grasse, borgo noto per la produzione artigianale di saponi e profumi, per giungere poi a Castellane. Quest’ultima cittadina è considerata la porta d’ingresso alle Gole del Verdon, con il campanile della Cappella di Notre Dame du Roc a sovrastare il borgo dall’alto dell’alta falesia.

Itinerari in moto, in auto ed in camper

È possibile scoprire questo canyon attraverso due itinerari.
Il primo più spettacolare attraversa la rive droite ed è noto come “Route des Cretes”: regala scorci panoramici da strade a strapiombo sulle gole e proprio per questo è meno consigliato da attraversare con i camper. Le chicche del percorso sono il Pointe Sublime, il Belvedere Couloir Samson e le aree di sosta quale la Trescaire con vista sulle tre valli e il Dente d’Aires dalla quale si ammira l’intero corso del fiume.
L’alternativa è la Corniche Sublime: parte dall’alto ponte di Artuby e giunge fino al paese dei tornitori, Aiguines. Si incontrano i Balconi della Mescia sovrastanti il fiume, le Falesie dei Cavalieri e quelle di Bauchet, il suggestivo Tunnel del Fayet ed infine il Cirque de Vaumale da cui si scorgono il Luberon ed il Monte Ventoux.

Trekking e canoa

Presso le Pont de Galetes è possibile affittare numerose tipologie di imbarcazioni come le canoe, per navigare sulle limpide acque del Verdon. Ma certamente sono i percorsi di trekking a permettere una conoscenza ravvicinata del luogo. Il GR4 è percorribile in due giorni e raggiunge le gole partendo da Pointe Sublime, mentre il più corto è Sentiero Couloir Samson; il più spettacolare e avventuroso è il sentiero Martel attraverso il quale ad esempio si scende nella gola, si giunge alla panoramica Breccia Imbert e si attraversa il buio Tunnel del Baou.

Dove dormire

Attorno alle Gole del Verdon sorgono molti borghi dove è possibile pernottare: Castellane è quello più vivace, mentre per una soluzione a km 0 si può scegliere Aiguines, praticamente posta sul lago. Chi desidera più relax può optare per Saint-Jurs a circa 1000 km di altezza, poco più a nord del parco.

Check Also

Grotte di Falvaterra

Grotte di Falvaterra: un tesoro sotterraneo

Gli amanti delle escursioni speleologiche e del turismo immerso nella natura non possono assolutamente perdere ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *