Home / Parchi e riserve / Il parco delle Madonie
Parco delle Madonie

Il parco delle Madonie

Il parco delle Madonie: dove si trova?

Il Parco delle Madonie, situato sul versante nord-ovest della Sicilia, è stato creato nel 1988 al fine di tutelare la flora e la fauna tipiche di questi luoghi, che sono la culla della natura, della storia millenaria e della tradizione contadina.
Si trova in provincia di Palermo e si estende nei territori di: Caltavuturo, Castelbuono, Castellana, Cefalù, Collesano, Geraci Siculo, Gratteri, Isnello, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, San Mauro Castelverde, Scillato, e Sclafani Bagni.
Ognuno di questi comuni porta con sè un pezzetto di storia, ha visto l’avvicendarsi di greci, romani, bizantini, normanni, arabi e per questo motivo merita di essere visitato.

Cosa vedere: gli itinerari da non perdere

Il Parco delle Madonie abbraccia un’area di quasi 40.000 ettari, che corrono dall’entroterra siciliano fino al mare.
Il paesaggio, di conseguenza, è estremamente eterogeneo: si alternano faggi, querce, betulle e lecci; nei boschi si aggirano lepri, cinghiali, ricci e daini. Alzando, invece, gli occhi al cielo si possono intravedere aquile e falchi.
Il turista ha a propria disposizione gli itinerari delle Madonie Nord, Centro e Sud. Il primo include i territori che scendono gradualmente verso il Mar Tirreno. Il secondo è molto variegato e comprende paesaggi marini, piccole cittadine, masserie, mulini, vecchi borghi ed aree verdi incontaminate. Il terzo è caratterizzato da località diverse tra di loro e consente di avere una visione d’insieme dell’intero Parco delle Madonie.
Vi sono itinerari per tutti i gusti: da quelli più semplici a quelli più complessi.
Alcuni possono essere affrontati solo da escursionisti esperti, altri sono percorribili a piedi o a cavallo ed altri ancora richiedono una preparazione speleologica.

Il parco avventure delle Madonie

Il parco avventura consente visite giornaliere e soggiorni veri e propri. Il turista, nel primo caso, può prendere parte a diverse attività tra cui: mountain biking, tiro con l’arco e percorsi acrobatici.
Vi sono, inoltre, aree attrezzate con tavoli, panchine, barbecue ed un servizio ristorante.
Chi volesse, invece, vivere un’esperienza ancora più avventurosa può trascorrere due o più giorni al parco, soggiornando nelle tende o nelle casette entrambe collocate sugli alberi.

Dove dormire

Le strutture ricettive sono molteplici e sono adatte ad ogni tipologia di vacanza: vi sono agriturismi dotati di ogni comfort, bed and breakfast, hotel predisposti ad accogliere persone diversamente abili e case vacanze provviste di camere da letto, televisore, servzi igienici, angolo cottura accessoriato, soggiorno, impianti di riscaldamento e condizionamento.

Immagine Peppesev [CC BY 3.0], via Wikimedia Commons

Check Also

acquario

I 3 acquari più grandi del mondo

Gli acquari sono nati per dare la possibilità di prendere contatto con il mondo sottomarino ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *