Home / Parchi e riserve / Le aree naturali protette del Molise: il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise
parco nazionale molise

Le aree naturali protette del Molise: il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Il Molise è una regione del centro Italia, la più piccola di tutta la penisola dopo la Valle d’Aosta.

La morfologia del territorio molisano è divisa in maniera equa tra parti collinari e parti montuose, mentre il clima è mediterraneo e diventa più mite spostandosi sulla zona costiera.

Nonostante le piccole dimensioni questa regione si caratterizza per la presenza di numerose bellezze naturali e paesaggistiche che la rendono una vera e propria perla di rara bellezza incastonata nella parte centrale della penisola.

Quali sono le aree protette del Molise

 

In Molise infatti si sviluppano ben 7 aree naturali protette:

  • Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise
  • Oasi LIPU di Casacalenda
  • Riserva MAB di Monte di Mezzo
  • Riserva MAB di Collemeluccio
  • Riserva Torrente Callora
  • Oasi WWF di Guardiaregia e Campochiaro
  • Riserva naturale di Pesche.

Questo rende il Molise un’oasi verde nel Centro Italia che merita di essere valorizzata e visitata senza ombra di dubbio.

Se siete appassionati di aree verdi e di oasi naturali, vi consigliamo di dare un’occhiata a questo articolo sulle oasi naturali in Campania.

Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise

L’unico parco nazionale esistente in Molise, noto per il ruolo avuto nella conservazione di specie animali quali il lupo, il camoscio d’Abruzzo e l’orso bruno marsicano, nonché punto di partenza di una cultura ambientalista che ha tardato a decollare in molte altre parti d’Italia.

La sua posizione strategica e centrale nella penisola italiana ha fatto del parco un luogo dove la flora può svilupparsi in maniera naturale, questo consente la crescita indisturbata di molte specie floristiche che altrimenti non avrebbero luogo.

La flora

Tra le tantissime specie floristiche presenti nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise troviamo:

  • Genziana a corolla blu (Gentiana Nivalis);
  • Campanula Appennina;
  • Campanula Tanfanii;
  • Primule;
  • Festuca bosnica;
  • Mainarde;
  • Aceri;
  • Ciliegi;
  • Alberi da melo.

L’elenco di specie floristiche del Parco Nazionale non è, ovviamente esaustiva, in virtù dell’ingente quantitativo qui presente.

La fauna

Il Parco Nazionale è altresì molto ricco di specie faunistiche, ecco quali sono le più importanti:

  • Orso bruno marsicano;
  • Lince;
  • Camoscio d’Abruzzo;
  • Lupo appenninico;
  • Cervo;
  • Capriolo;
  • Daino;
  • Lince.

Anche qui, se dovessimo compilare un elenco esaustivo delle specie animali del Parco avremmo bisogno di centinaia di voci.

Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise è un’area protetta unica nel suo genere che si diffonde nelle regioni del Centro Italia e che per biodiversità animale e vegetale merita di essere visitata.

 

 

 

 

 

 

 

 

Check Also

percorso alpino

I percorsi alpini più suggestivi

All’interno dei 1200 chilometri delle Alpi italiane, si snodano dei percorsi che fanno la felicità, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *